• Testata Demo
Dimensione carattere: +

Intervista a Sante J Achille Ambassador di Majestic e prossimo ospite al workshop Seo Joomla

Intervista a Sante J Achille Ambassador di Majestic e prossimo ospite al workshop Seo Joomla

Uno dei punti di forza del Workshop che terremo a Milano il giorno 8 maggio è anche la partecipazione e la sponsorship che Majestic ha voluto offrirci. Nella seconda parte di SEO Joomla il Workshop infatti parleremo di strumenti (questo è il programma completo), e tra questi non poteva certo mancare quello che molti SEO specialist considerano uno strumento fondamentale, Majestic appunto.

A parlarcene durante il Workshop sarà direttamente Sante j Achille un grande esperto SEO e ambassador di questo strumento che qui abbiamo voluto intervistare per darvi un'anteprima di quello che verrà praticametne trattato a Milano.

Perché usare strumenti SEO?

A questa domanda mi viene da rispondere con un’altra domanda: che cosa intendiamo per SEO? Senza cadere nella trappola “il SEO è morto” (cosa assolutamente non vera), la domanda serve solo per inquadrare e dare un senso alla tua domanda sugli strumenti software che si possono utilizzare per sviluppare organicamente una visibilità nel web. Lo sviluppo naturale e spontaneo della visibilità oggi è un fenomeno più complesso solo perché siamo consapevoli dei meccanismi e delle dinamiche che governano il web: Cambia tutto affinché tutto rimanga inalterato.

Jill Whalen, una delle SEO più famose della prima ora del Web (anni ’90) ritirata ad altro mestiere nel 2013, ha da sempre sostenuto che il miglior SEO è quello che si fa ponendo al centro della nostra attenzione l’utente ed i suoi bisogni/desideri quando accede al sito… insomma un preambolo molto lungo ed articolato per arrivare alla conclusione che molto spesso si fa affidamento agli strumenti software come se fossero una parte importante della soluzione: lo strumento software aiuta chi il SEO lo sa fare: non si costruisce una strategia SEO attraverso l’uso di strumenti software.

Penso che gli strumenti SEO sono utili solo quando velocizzano il processo di identificazione e raccolta dei dati che poi devono essere interpretati da personale esperto capace di avere una visione del sito e del suo inserimento nel web e di come promuoverlo in maniera efficace.

Cosa fa Majestic che altri strumenti non fanno?

Conosco ed uso Majestic da quando esiste. Pensa che sono uno dei pochi che conosce personalmente l’ideatore del Software Majestic Alex Chudnovsky che non ama viaggiare e che ha partecipato ad alcuni Search Engine Strategies o SMX (ci siamo conosciuti a Stoccolma se non ricordo male - dovete essere il 2008). Parlammo a lungo di Majestic ed ebbi l’accesso ad alcune funzionalità “in beta”. Siamo rimasti in contatto da allora e poi successivamente con Dixon Jones che è l’attuale Direttore Marketing che mi ha chiesto di diventare il Brand Ambassador per l’Italia. Ho sempre trovato Majestic un prodotto affascinante ed è stata questa mia passione che ha prodotto tante domande a convincere Dixon ed Alex che ero il Brand Ambassador per l’Italia: in effetti svolgo anche delle attività a supporto di Majestic.

Ciò che distingue Majestic è la sua superiorità analitica che deriva dalla perfetta combinazione di un algoritmo di calcolo e l’esecuzione materiale delle operazioni. Un connubio che i competitors non hanno. A questo si aggiunge il fattore di scala. Il database di Majestic è in assoluto il più grande sul mercato oggi e secondo solo a Google.

Majestic è veloce nel fare crawling ed allo stesso tempo affidabile nell’effettuare misurazioni. In questo post ho riportato alcuni dati offerti da Alex in una recente intervista a proposito di una nuova funzionalità (I TOP LINKS). È evidente come Majestic è superiore nella quantità e nella qualità del dato offerto.

Quali sono gli strumenti indispensabili presenti in Majestic?

Non voglio scrivere un trattato a proposito dei tools e di come si possono utilizzare, anche perché avremo modo di approfondire questi aspetti a maggio durante il workshop. Le punte di diamante da cui partire per conoscere Majestic sono il Site Explorer ed il Search Explorer.

Il Site Explorer parte dall’analisi di un a URL, sottodominio o dominio per esplorare le sue connessioni nel web. È da qui che si sviluppano analisi e preparano report per il download oppure report di monitoraggio. Lo definirei il punto di accesso a tutte le informazioni di Majestic. Ci sono tanti aspetti del Site Explorer da prendere in esame ma non abbiamo il tempo adesso e poi cosa racconto ai partecipanti del Workshop? :)

Il Search Explorer è un vero e proprio motore di ricerca attraverso cui è possibile effettuare delle simulazioni di ranking dei siti per parola chiave. Il concetto è molto semplice: Majestic calcola valori di Citation Flow e di Trust Flow che vengono utilizzati per l’indicizzazione dei risultati: il Search Explorer di Majestic è un motore di ricerca che “classifica” i siti in base ai loro valori di Citation Flow e di Trust Flow “al netto” di altri fattori che influenzano (a volte pesantemente) il posizionamento su Google: Search Explorer offre informazioni sul posizionamento di un sito basato solo sui link entranti. Per questo Search Explorer offre l’opportunità di individuare siti che hanno i migliori link entranti ed estrarre un elenco completo degli stessi nel giro di pochi secondi.

Fare Link Building con Majestic

Beh, sulla base di quello che ho appena detto a proposito del Search Explorer di Majestic, s’intuisce come Majestic è lo strumento principe di oggi con cui sviluppare strategie per fare link building e più in generale networking con siti che abbiano delle affinità. Oggi i link hanno perso il valore intrinseco che deriva dal conferimento di reputazione attraverso l’ancor text, ma restano senza dubbio una delle migliori opportunità di promozione del proprio sito se opportunamente connesso ad altri siti “in tema”: questo lo vedo succedere sempre più spesso. Il problema non è tecnico ma economico/organizzativo/culturale: molti responsabili marketing e dei centri di costo, spingono chi fa SEO per avere risultati in poco tempo. Questo atteggiamento mal si concilia con una vera strategia SEO di lungo percorso. Si può lavorare giorni e giorni prima di arrivare alla acquisizione di un solo link - non tutti riescono a capire il valore di tanto lavoro.

Come valutare l'affidabilità di un sito per fare Link Building?

I valori combinati di Citation Flow e Trust Flow devono guidarci per individuare quei siti da osservare e studiare per proporre delle partnership sotto forma di link. Non esistono dei valori assoluti di Citation Flow e di Trust Flow a cui fare riferimento. È sempre una combinazione dei due fattori che non devono scostarsi significativamente l’uno dall’altro. I valori assoluti dei parametri possono avere più o meno importanza in funzione dell’età del sito: un conto è esaminare un sito che esiste nel web da oltre 5 anni ed uno che esiste da appena 5 mesi.

Sono considerazioni importanti che devono trovare la giusta dimensioni nei ragionamenti che vanno sviluppati da parte di chi è preposto a fare l’attività di Link Building.

Questo è un ragionamento che funziona in linea di principio nella stragrande maggioranza dei segmenti verticali dei business.

Ma non sempre questo è vero. Nei settori PPC (Pills Porno Casino) le regole del gioco sono profondamente diverse. Non conosco tutti questi settori e la mia limitata esperienza mi ha insegnato che la qualità è sempre importante ma difficile da ottenere e si può supplire con la quantità senza esagerare… come puoi intuire (e come abbiamo detto durante questa breve conversazione) non ci sono ricette standard o bacchette magiche o software miracolosi che trasformano un sito sconosciuto in una star del posizionamento organico da un giorno all’altro. Le cose non vanno così ed anzi, se qualcuno ti racconta questa favola mente sapendo di mentire o peggio con l’intento di rovinarti.

Quest’ultima mia considerazione mi riporta alla mente quanto disse il Sociologo Domenico De Masi in una presentazione a cui ho partecipato nel 2010:

“nel 2020 la rete avrà trasformato il mondo intero in un’unica agorà capace di rappresentare tutto l’amore e tutto l’odio del mondo”.

Penso che abbia proprio ragione. Ci vediamo al Workshop con tante informazioni e suggerimenti su come utilizzare Majestic per migliorare le performance di posizionamento nei motori di ricerca.

 

4
3 passaggi per aumentare le visite del tuo sito jo...
Posizionare un sito fatto con Joomla

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 20 Maggio 2019

Immagine Captcha

Acquista SEO Joomla!
e scopri come ottimizzare al massimo il tuo sito.

acquista su amazon

Contattaci

Stefano Rigazio
347 0032218 - stefano[at]seojoomla.it
@riga75 - +StefanoRigazio


Maurizio Palermo
329 3806530 - maurizio[at]seojoomla.it
@ZioPal - +MauriZioPalPalermo